fotografia

Il Triangolo Australe e il Tucano

Postato il Aggiornato il


La foto di oggi raffigura il Triangolo Australe (in latino Triangulum Australe, Trianguli Australis abbreviato in TrA) una costellazione piccola, ma appariscente situata nell’emisfero australe, le cui tre stelle più brillanti, di seconda e terza magnitudine, formano un triangolo quasi equilatero. Bellissima!!
Triangolo-Australe
Clicca sull’immagine per ingrandire

Una Stella per Amica

Il Triangolo Australe (in latino Triangulum Australe,  Trianguli Australis abbreviato in TrA) è una delle 88 costellazioni moderne, situata nell’emisfero australe celeste.
Si tratta di una piccola ma appariscente costellazione dell’emisfero meridionale, le cui tre stelle più brillanti, di seconda e terza magnitudine, formano un triangolo quasi equilatero; a queste si aggiungono altre due stelle di quarta grandezza, che rendono così la costellazione per certi versi simile ad un “triangolo mozzato”. Si trova sul bordo meridionale della Via Lattea, nel cui chiarore appare parzialmente immersa; non contiene tuttavia campi stellari particolarmente ricchi visibili ad occhio nudo o con piccoli strumenti. La sua individuazione è facilitata dalla presenza, a nordovest, delle brillantissima coppia di stelle formata da Alfa Centauri e Hadar. Il Triangolo Australe fu introdotto da Johann Bayer nel 1603, nel suo lavoro Uranometria, per riempire alcune aree di cielo rimaste ancora prive di costellazioni a sud dello Scorpione…

View original post 859 altre parole

Annunci

Startrails: condividiamo le tracce stellari!

Postato il Aggiornato il


startrailSTARTRAILS  significa letteralmente “tracce stellari”: è una particolare tecnica fotografica che consente di catturare le scie delle stelle “disegnate” durante la loro rotazione apparente sulla volta celeste.

Per riprodurre questo effetto è consigliabile utilizzare una fotocamera reflex (Canon Eos 60, Nikon D5200 ad esempio) e scattare  con la posa B, lasciando l’otturatore aperto per il tempo necessario per imprimere sul sensore queste tracce. Ovviamente, maggiori saranno i tempi di esposizione e lo zoom, maggiore sarà la lunghezza della scia.

 

E voi, avete mai scattato una Startrail?

 

startrail foto

Dove osservare la Cometa Ison?

Postato il Aggiornato il


Cometa ISON – Dove e come osservarla

La cometa C/2012 S1 ISON sta aumentando la sua luminosità giorno dopo giorno. Attualmente l’astro chiomato è prossimo alla magnitudine +4,5 ed è stimato che raggiungerà magnitudine -6.

Ison magnitudine
Credit: Cometa ISON Charles Coburn / spaceweather.com

Come distinguerla nel cielo

In cieli particolarmente scuri e in assenza di inquinamento luminoso, la ISON appare come un alone circolare di luce verdastra. Al momento è osservabile puntando lo sguardo ad EST alle 5:00 del mattino, prima dell’alba. Se poi avete un binocolo, o ancor meglio, un piccolo telescopio, l’osservazione diventa realmente interessante. Potrete scorgere la sua coda che si estende per 3,5 gradi nel cielo, tanto che, aumentando gli ingrandimenti, molto facilmente la ISON esce non dal campo visivo. Si, perchè la coda della cometa ISON è lunga ben 21 volte la distanza che separa la Terra dalla Luna.

Non solo ISON: uno spettacolo unico!

Sempre prima dell’alba la cometa apparirà molto vicina alla stella Spica, nella costellazione della Vergine. Il nucleo della cometa potrà essere confrontato con la stella che brilla di magnitudine +1.0. Ma lo spettacolo non finisce qui! Molto probabilmente, dopo un’ora circa, potremo addirittura scorgere nel cielo mattutino una seconda cometa, 12° ad est della ISON: la cometa 2P Encke, molto vicina al pianeta Mercurio e anch’essa molto luminosa. Non perdete l’occasione di osservare entrambi i corpi con l’ausilio di un comune binocolo. Inoltre, il 26 novembre Mercurio e Saturno impreziosiranno il già meraviglioso quadretto, fondendosi quasi in un unico puntino luminoso…. un’autentica apoteosi! Voglio ricordarvi che Ison raggiungerà il picco luminoso nei giorni di massimo avvicinamento al Sole, pertanto sarà praticamente inosservabile.

cometa-ison-mappa-cielo

Foto Via Lattea – Come ha fatto?

Postato il Aggiornato il


Fotografiamo la Via Lattea

Per la rubrica “Come ha fatto?” prendo spunto da una bellissima foto vista su Facebook che ritrae una maestosa Via Lattea nel cielo di un paese delle Marche. Ovviamente, ad occhio nudo non potremmo mai vedere uno spettacolo simile, rivelato solo all’obiettivo di una fotocamera in lunga posa.

Via Lattea Foto

Come ha fatto?

Ecco la strumentazione utilizzata e i dati di scatto dichiarati dallo stesso autore.

La foto in questione è stata realizzata con una posa di 30 secondi utilizzando una FOTOCAMERA CANON 70D e questo OBIETTIVO 10mm – F 3,5 – ISO: 3200.
L’aver utilizzato un obiettivo grandangolare ha consentito all’autore di ridurre l’effetto startrail, ossia quelle particolari scie stellari dovute alla rotazione terrestre. Lo scatto remoto in questi casi è un must.

Cosa ne pensate?

OBIETTIVO CANON EF-S 10-22

Questo obiettivo ultragrandangolare dona un’espressività veramente dinamica alle tue foto, alterando drasticamente la prospettiva. L’obiettivo ti permette d’essere vicinissimo ai soggetti, esagerando la differenza di dimensioni tra l’oggetto e lo sfondo. I fotografi possono sfruttare questa possibilità per creare contrasti eccellenti tra il soggetto e lo sfondo o per creare un particolare effetto di messa a fuoco di ogni elemento dell’immagine.

Obiettivo Canon Ef 10-22

Clicca qui per informazioni sulle caratteristiche tecniche e sui prezzi.

Link Foto originale

Congiunzione Luna-Venere

Postato il Aggiornato il


Congiunzione Luna-Venere, pronti ad osservarla anche stasera?

Di congiunzioni ce ne sono state tante, ma questa è così spettacolare che difficilmente passa inosservata!
Non avevo mai notato tanta attenzione nei confronti di un evento astronomico simile a questo; a dimostrarmelo sono le numerose foto scattate anche con un semplice cellulare e condivise su Facebook.
Beh, d’altronde è impossibile non rimanere affascinati da questi due astri così luminosi e così vicini che calamitano il nostro sguardo nelle prime ore della sera…E voi? L’avete fotografata?

Congiunzione Luna Venere

Crediti Foto: Giulio Piras Vaquer

Eclissi solare su New York

Postato il Aggiornato il


Eclissi parziale di sole su NYC
La foto che ha fatto il giro del web

Complimenti a Chris Cook, l’autore di questa spettacolare foto dell’eclissi parziale di Sole che domina ed esalta una suggestiva skyline di New York. Bella vero? Questa immagine si è diffusa in tempo reale in tutta la rete, diventando la foto più rappresentativa dell’evento astronomico del 3 novembre scorso.

Ma come ha fatto?

Per curiosità ho cercato in rete i dati tecnici dello scatto; li ho trovati sul sito 500px.com.
Secondo quanto dichiarato dallo stesso autore, questa splendida foto è stata scattata con un tempo di posa di 1/4000 di sec, a ISO 100 utilizzando una Canon EOS 40D corredata da QUESTO TELEOBIETTIVO!!

Eclissi solare su New York

NYC Solar Eclipse By Chris Cook “The partially eclipsed Sun rises behind the Empire State Building in New York City on the morning of November 3, 2013.”

Google+

Canon Eos 1100D – La Reflex per tutti

Postato il Aggiornato il


Canon Eos 1100D – Corpo Macchina e in Kit con Ottiche – Le Top 10


La Canon Eos 1100D (T3) è la Reflex digitale ideale per i neofiti, ma con caratteristiche tecniche eccellenti per realizzare fotografie professionali.

canon eos 1100d

Eos 1100D + + SIGMA 18-250 MM OS

canon_eos_1100d_sigma_18-250_mm_os

Canon Eos 1100D – Le TOP 10 del Web!

Ecco la classifica costantemente aggiornata delle Canon Eos 1100D più richieste e vendute, con e senza kit di obiettivi in corredo.

Ci piacerebbe conoscere la tua opinione o la tua esperienza:
scrivi un commento su questa fotocamera
Google+

ISS – Incontro tra passato e presente

Postato il Aggiornato il


ISS transita su Stonehenge

Quando ho visto questa foto sono rimasta a dir poco affascinata!

Una posa fotografica disegna la scia lasciata dalla modernissima Stazione Spaziale Internazionale (ISS) nei cieli di Stonehenge, il più antico e misterioso sito neolitico, probabilmente uno dei primi osservatori astronomici.

E’ una foto molto suggestiva che coglie l’attimo in cui passato e presente si incontrano… cosa ve ne pare?

ISS Stonehenge

E voi? Avete mai visto la Stazione Spaziale Internazionale?

La ISS è visibile ad occhio nudo ed è possibile seguirla grazie a numerosi software o app da scaricare sullo smartphone.

Io uso ISS Detector, un’app ricca di estenzioni funzionali, disponibile sul Play Store di Google, che mi avvisa qualche minuto prima del transito e mi fornisce tutti i dati tecnici del passaggio (magnitudine, elevazione, condizioni meteo, ecc..) per un’avvistamento perfetto!

Se anche tu ami l’astronomia, devi assolutamente scaricarla! Questo il link: ISS Detector

Foto astronomiche bizzarre

Postato il Aggiornato il


Ma dove è finita la Luna?

La struttura parla da sola: è il noto Burj Al Arab Hotel di Dubai, un lussuosissimo “sette stelle” divenuto famoso per la sua particolare forma a vela.
Anch’io ne posseggo uno…….un modellino 3D nel mio studio… 🙂

Ok, mi accontento di poco e intanto ammiro questa bellissima foto che ritrae una suggestiva luna piena “appoggiata” sul campo sportivo sospeso quasi in cima all’hotel dei sogni!!

Hotel Vela Yacht Dubay Burj Al Aram

Canon Eos 1100D – Ottima per i Neofiti

Postato il Aggiornato il


Entrata sul mercato solo da un paio d’anni, la Canon Eos 1100D ha ancora molto colpi da sparare.

Si tratta di una entry-level versatile, con tante funzioni di scatto personalizzabili e con una qualità d’immagine eccellente!

Vi suggeriamo questo interessante articolo che ne spiega le caratteristiche e le qualità e nel quale è possibile consultare la classifica delle Eos 1100D  TOP 10 attualmente più vendute.

Reflex canon Eos 1100D